2 Giugno festa della Repubblica

Il 2 giugno è la festa della Repubblica Italiana. Il 2 giugno 1946, si tenne il referendum istituzionale. Ventotto milioni di italiani furono chiamati a scegliere, dopo la caduta della dittatura fascista e la liberazione, quale forma di governo dare al proprio paese: monarchia o repubblica. La votazione fu a suffragio universale, per la prima volta furono chiamate a votare le donne. Con una seconda scheda i cittadini elessero i rappresentanti per l’ Assemblea Costituente, che avrebbe avuto il compito di elaborare la Costituzione Italiana, promulgata successivamente il 1 gennaio 1948. Con 12.718.641 voti favorevoli l’ Italia diventò Repubblica.Poco meno, 10.718.502, furono i voti monarchici. Il re, Umberto II, lasciò l’ Italia per l’ esilio.

Nei 150 anni dell’ Unità d’ Italia, il 2 giugno 1946 segna una pietra miliare. Ottantacinque anni dopo l’ unificazione territoriale e politica, gli italiani diventano finalmente Sovrani d’ Italia, cioè compiutamente padroni delle terre e dei destini della nazione, per mezzo del suffragio universale e con l’ avvento della Repubblica, risorgimentale ideale mazziniano, forma di governo che mette al centro delle istituzioni dello Stato il cittadino, come sancisce la Costituzione stessa all’ articolo 1: “La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione”

La Repubblica è dunque un bene prezioso, la vera ricchezza della nostra comunità, forma di governo più nobile ed elevata fra tutte, risultato di un processo secolare, vagheggiata negli ideali risorgimentali, maturata nella sofferenza di molti italiani durante il fascismo, realizzata con la volontà della maggioranza popolare nel referendum istituzionale. Nostro dovere è oggi ricordare quei momenti, per non perdere la nostra libertà. La libertà non è mai una conquista definitiva. La libertà va conquistata giorno per giorno.

_____________________________________

Modena, 2 giugno 2011

Beretta Roberto

__________________

Ascolta l’inno di mameli in piazza grande

La Repubblica e il Due giugno.

Nel paese era tutto un mugugno

la Monarchia col fascismo compromessa

all’ Italia la Repubblica fu alfin concessa.

Il dì della Repubblica è il Due giugno.

_____________________________

ESPONIAMO IL TRICOLORE

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>