Ladri di biciclette

Rubata bicicletta in Piazza Grande. E che ÔǪ di notizia è? A Modena la stima è di 5000 all’anno. Tredici (13) al giorno, ironia della sorte è un numero che porta fortuna. Chi non ha subito un furto di bici almeno una volta nella vita alzi la mano. Incredulità, rabbia, impotenza, rassegnazione. Denunciare? Tempo perso, te la cercano proprio per la tua bella faccia, e come fai a dimostrare che è tua? La polizia ha poco personale, è poco motivata, le leggi┬ásono inadeguate, inapplicabili, il ladro è certo dell’impunità. Il fenomeno prospera, si perpetua, è endemico. Il cittadino è abbandonato a sé stesso e rassegnato. Eppure è in queste piccole tessere di vita quotidiana che lo Stato dovrebbe far sentire la sua forza. Sarebbe necessario e sufficiente un registro nazionale delle biciclette, come avviene per le auto e le moto, dove c’è scritto che la tal bicicletta è di Tizio, la tal’altra di Sempronio. Una targa associata all’anagrafica del proprietario. Un kit “Bicisicura” sarebbe già disponibile (vedi link al sito del comune di Modena allegato al termine), costa poco (nove euro): qualcuno vuol provare e poi relazionare? La targa è “indelebile, antieffrazione, automarcante” (non so proprio cosa vuol dire).┬áIl registro comprova la proprietà e nello stesso tempo scoraggia il furto perché la bicicletta è targata. :-) Aiuterebbe molto se il governo rendesse obbligatoria l’iscrizione al Registro Italiano Biciclette (che esiste già ma è sottoutilizzato, sono iscritte infatti 60.000 biciclette, per dare un’idea a Modena ce ne sono 200.000). I vigili urbani potrebbero fermare un ciclista, chiedere documenti e libretto, verificare il numero di targa sulla bici. Elementare. Sarebbe bello e molto civile poter parcheggiare la bicicletta senza catena. Aumenterebbe di molto la fiducia nel prossimo e darebbe la sensazione di abitare in un paese civile. Il governo sa fare solo riforme ? Non è capace di far funzionare quel che c’è già? Nell’attesa che venga quel giorno continuiamo a mettere la catena, teniamo gli occhi aperti e, se abbiamo del fegato, non compriamo biciclette di seconda mano (fra queste ci sono quelle che ci hanno già rubato).

http://www.comune.modena.it/ÔǪ/pedalare-inÔǪ/targa-la-tua-bici┬á

_________________________________________

153° Unità d’Italia, 13 marzo 2015, Beretta Roberto Claudio

___________________________________________________

 

┬áattualità

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>