Festa dell’Unit├á d’Italia

Nasce la festa per l’unità del nostro paese. In sordina e senza la buffonesca farsa dell’anno scorso. Con provvedimento del Consiglio dei Ministri è stata istituita la “Giornata dell’anniversario dell’Unità d’Italia”. La giornata sarà celebrata il 17 marzo di ogni anno e, pur con scuole uffici fabbriche aperte, sarà solennità civile dal forte valore simbolico.┬áIn questa giornata tutto il paese vedrà┬ásorgere iniziative convegni dibattiti confronti mostre,┬áper┬átener viva la memoria e suscitare negli italiani sentimenti di identità e di appartenenza alla nazione. Pertanto oggi è festa nazionale! Oggi festeggiamo il 151° dell’Unità d’Italia! A giudicare dall’assenza di iniziative in città, dalla scarsità di bandiere esposte sui palazzi, dal disinteresse dei media, dalla latitanza dell’amministrazione municipale che dimostra ancora una volta insufficiente┬á┬ásensibilità sul tema,┬ác’è ancora molto lavoro da fare per costruire l’Italia e fare gli italiani. Passivi consumatori di inconsistenti feste dei fiori, della birra, del cioccolato, del peperoncino, della Ferrari, del santo patrono,┬ádella primavera,┬áe via di di questo passo. Per le vie della città nessun abbozzo di festeggiamento per questa importante ricorrenza civile. Purtroppo┬áil popolo italiano ha l’inveterata abitudine di sfogare il disagio soltanto a parole e con sterili contrapposizioni. Mai una volta che sia capace di unirsi per costruire un qualcosa. Non avvertono invece┬ái cittadini┬áche, per migliorare la qualità della propria vita, devono sentirsi parte integrante ed attiva di una comunità chiamata Italia. E che per costituire l’identità nazionale è necessario conoscere la nostra storia cultura e tradizione e gettarsi nell’azione quotidiana. E’ il tempo di agire in prima persona, anche con gesti semplici ma tangibili. Porti ciascuno oggi un vessillo tricolore! Viva l’Italia!

_______________________

151° Unità d’Italia, Modena, 17 marzo 2012, Beretta Roberto

________________________________________________

<  dipende da noi <   > la stanza dei torresani >

primo piano

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>