Indietro tutta !

Investire sul petrolio non è una buona scelta strategica. A Parigi si è appena conclusa la conferenza sul clima che ha riconosciuto prioritario per la salvezza della Terra il contenimento e la riduzione delle emissioni di gas serra. Anche l’Italia ha firmato il documento. Una leadership avveduta non investe sullo sfruttamento dei combustibili fossili, ma promuove la ricerca e lo sviluppo di fonti energetiche alternative, incentiva il risparmio e l’efficienza energetica, sollecita comportamenti virtuosi dei singoli cittadini e dello Stato. Come si possa immaginare il piano energetico nazionale di inizio millennio andando a trivellare nuovi pozzi in Basilicata o qua e là per il Mediterraneo si può spiegare solo con l’incapacità di guidare il paese verso il futuro. Mentre tutto il resto del mondo progredisce verso le rinnovabili, l’Italia controcorrente fa il contrario di quel che ha promesso e riscopre il petrolio, energia del secolo passato, perpetuando l’inquinamento termico. Indietro tutta ragazzi!

______________________________

155° Unità d’Italia, 5 aprile 2016, Beretta Roberto Claudio

________________________________________________

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>