L’arte nell’epicentro (4)

 guarda il video :roll:

MUSEO DIOCESANO D’ARTE SACRA NONANTOLA

16 MARZO 2013 – 16 MARZO 2014

(storie di italiani, don Ivan, 4). Don Ivan voleva mettere in salvo Maria. Per umana pietà, per non abbandonare a sé stessa una vita in pericolo; 😯 per devozione filiale, come si rischia volentieri la vita per salvare la mamma; per amicizia, come si rischia volentieri la vita per salvare l’amico; per atto di sottomissione e di fede, riconoscendo che la sua vita non poteva procedere senza la protezione della vergine; per dovere di pastore, perché sapeva che la sua gente aveva bisogno di quell’immagine del divino, e che attorno ad essa la vita sarebbe rinata e sarebbe continuata immutabile; per intelligenza, perché riconosceva che sì erano crollati i muri della chiesa, ma la “sua chiesa” era in piedi tremante, là fuori nelle tende, ed aveva bisogno disperato di entrambi e li aspettava.

Spinto da questi motivi, Don Ivan era entrato con coraggio nel tempio ferito. Poi un sussulto improvviso, un’ onda che scuote, il sibilo, il tuono. E una nuvola attorno, a una trave caduta. (r.b.)

fine

previous : < Stuffione <

  iniziative,   arte  

____________________________

152° Unità d’Italia, 10 giugno 2013, Beretta Roberto Claudio

cittadiniditalia.it – Museo Benedettino e Diocessano d’Arte Sacra Nonantola

www.abbazia-nonantola.net

twitter: @abbaziaNonantola

facebook: Abbazia Nonantola

e-mail: museo@abbazia-nonantola.net

______________________

il video della visita alla mostra è disponibile su you-tube e su facebook alla pagina “cittadiniditalia”

:roll: per visualizzare il video cliccare sull’immagine di copertina oppure sul titolo sottostante oppure qui

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>