Fare politica

fare politica“Ricordi […] le speranze mai realizzate di far politica per il paese e non per i partiti: ebbene, a quarant’anni – di colpo – ho fatto politica e in nome dello Stato e non per un partito. Con l’incarico ho avuto in mano un potere enorme e discrezionale al massimo ed ho sempre operato – ne ho la piena coscienza – solo nell’interesse del paese creandomi ovviamente solo nemici ….” (da una lettera di Giorgio Ambrosoli alla moglie *). Non si può non fare politica. Vivere in una comunità è fare politica. Non è una cosa che dipende da voi. Ci siete dentro. Allora dovete scegliere. Fare politica non è essere dentro un partito e curare gli interessi di una parte. Fare politica è conformarsi alla legge, lavorare per il bene comune, immaginare un paese migliore, sfidare i luoghi comuni, servire gli interessi del paese, a costo di farsi dei nemici e pagare di persona, credere fino all’ultimo nei valori, avere coscienza dei doveri verso sé stessi, verso la famiglia, verso il paese.

 (* nel 1974 Ambrosoli fu nominato commissario liquidatore della Banca Privata Italiana, al fine di esaminarne la situazione economica prodotta dall’intreccio fra politica, alta finanza, massoneria e criminalità organizzata siciliana … nel corso dell’analisi emersero gravi irregolarità di cui la banca si era macchiata e le falsità nelle scritture contabili, le connivenze di ufficiali pubblici con il mondo della finanza … fu oggetto di pressioni e tentativi di corruzione … se avesse ceduto, lo Stato italiano avrebbe dovuto sanare gli ingenti scoperti dell’istituto di credito, Sindona avrebbe evitato ogni coinvolgimento penale e civile … seguirono minacce esplicite … nonostante le minacce di morte non fu accordata alcuna protezione da parte dello Stato … fu ucciso la sera dell’11 luglio 1979)  (tratto da wikipedia, alla voce Giorgio Ambrosoli).

__________________________

154° Unità d’Italia, 21 ottobre 2015, Beretta Roberto Claudio

________________________________________________

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>