Tredici ore di penne nere

Bolzano, sabato 12 maggio 2012, Davide Tonicello

Alpini-1

L’adunata si apre con lo striscione che riporta in tre lingue, italiano, tedesco e ladino la scritta I valori dei padri: amicizia, fratellanza, responsabilità per una Patria migliore. Inizia la sfilata, con la rappresentanza degli Alpini in armi e la bandiera di guerra del 6ò Reggimento Alpini preceduta dalla Fanfara della Brigata Taurinense, il Labaro dell’Associazione, scortato dal Comandante delle Truppe Alpine generale Alberto Primicerj, dal presidente dell’ANA Corrado Perona, e una compagnia del battaglione San Marco.

Sotto la tribuna d’onore lo striscione: “Gli alpini al fianco dei marò”, per non dimenticare i due fucilieri di Marina, Massimiliano Latorrre e Salvatore Girone. Le parole del presidente Corrado Perona: “Gli alpini non lasciano mai indietro nessuno, terremo alta l’attenzione su questi nostri soldati. Finché non saranno tornati a casa”. “E vogliamo che siano con noi alla prossima Adunata”.

Poi, sfilano una dopo l’altra le Sezioni dell’ANA cominciando dalle più lontane: prima le estere, le Penne nere nel mondo suddivise in 31 sezioni e 111 gruppi. La sezione più lontana la australiana di North Queensland, seguono quelle dell’est Europa, Balcanica-Carpatica-Danubiana, guidata dall’ambasciatore italiano a Sofia. Presenti anche gli Alpini dal Sudamerica, Uruguay, Cile, Perù, Argentina, Brasile, Sudafrica. Seguite naturalmente dalle rapresentanze di tutti gli stati Europei. Infine le Sezioni italiane di tutte le regioni isole comprese.

La sezione di Bolzano chiude l’adunata 2012 seguita da 140 bandiere tricolori per ricordare l’anniversario della costituzione delle Truppe alpine: 1872-2012. La sfilata iniziata alle ore 8,30 del mattino è durata fino alle 21,15.

Tredici ore ininterrotte di penne nere.

> continua a leggere > l’Italia che vogliamo vedere

_______________________

151° Unità d’Italia

___________

< nuovo ostracismo <  > Melissa e Sant’Agostino >

tutti gli altri articoli di attualità pubblicati

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>