Rio Bo

(Aldo Palazzeschi, Paesi e figure, Poesie 1905-1915) Sono proprio le cose da nulla che abbiamo perso. Per essere felici non serve e non basta un città intera. Solo godendo delle cose umili ed essenziali è dato sentirsi amati e partecipi della vita e del mistero dell’universo. (r.b.)

RIO BO

Tre casettine

dai tetti aguzzi,

un verde praticello,

un esiguo ruscello: Rio Bo,

un vigile cipresso.

Microscopico paese, è vero,

paese da nulla, ma però …

c’è sempre disopra una stella,

una grande, magnifica stella,

che a un dipresso …

occhieggia con la punta del cipresso

di Rio Bo.

Una stella innamorata?

Chi sa

se nemmeno ce l’ha

una grande città.

Aldo Palazzeschi

_______________________

151° Unità d’Italia, Modena, 18 marzo 2012, Beretta Roberto

______________________________________________

 < addio <   > l’aquilone >

:roll: poesie

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>