Cambiamenti climatici

L’anidride carbonica (CO2) assorbe i raggi infrarossi che provengono dai corpi riscaldati dalla radiazione solare, impedendone l’irraggiamento nello spazio. Ne consegue che il calore, trattenuto nell’atmosfera, come una coperta che l’avvolge, riscalda il pianeta, modificandone il clima. Il ruolo delle attività umane nella perturbazione dell’equilibrio climatico ha assunto nell’ultimo secolo un ruolo preminente. Ne sono causa l’uso crescente di combustibili fossili (petrolio carbone metano) e la deforestazione (le piante assorbono CO2 con la fotosintesi quindi si oppongono al riscaldamento, al contrario gli incendi trasferiscono CO2 all’atmosfera).

Aumento di beni di consumo non essenziali (per produrre ogni oggetto c’è bisogno di energia) ed incremento demografico sono due fattori moltiplicativi. Questi fenomeni sembrano al momento immodificabili ed inarrestabili. Sono conseguenze del riscaldamento globale: 1. siccità e desertificazione (in Italia per esempio le regioni meridionali avranno in futuro un clima di tipo africano), 2. calo della produzione alimentare a causa della desertificazione e di un possibile minore adattamento delle colture destinate al consumo alimentare, 3. innalzamento del livello dei mari per lo scioglimento della calotte polari e dei ghiacciai con compromissione della vivibilità in alcune terre (si pensi al Bangladesh), 4) migrazioni di popoli, in seguito alle condizioni descritte, 5) spostamento di insetti tropicali nelle regioni temperate e diffusione di malattie veicolate da questi vettori, 6) estinzione di specie animali.

__________________________

154° Unità d’Italia, 5 dicembre 2015, Beretta Roberto Claudio

_________________________________________________________________

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>