Largo al factotum

(Gioacchino Rossini, Il barbiere di Siviglia, atto I)

La più famosa delle cavatine della lirica. Dedicata a Salvatore moderno factotum della città. Versione semiseria ibrida orchestrale e rockettara anticonvenzionale popolare con qualche licenza interpretativa giustificabile molta ironia setting settecentesco (orribilmente fuori contesto ma fa audience) ed un facile doppio senso giocato sul nome del barbiere cantata da “Elio e le storie tese” al festival di Sanremo 2008.

(Il barbiere di Siviglia, atto I, scena II, Figaro)

Largo al factotum della città, largo!

Tralala-lalala-lalala-la!

Presto a bottega che l’alba è già, presto!

Tralala-lalala-lalala-la!

Ah, che bel vivere, che bel piacere

Che bel piacere, per un barbiere di qualità, di qualità!

Ah, bravo Figaro! Bravo, bravissimo! Bravo!

Tralala-lalala-lalala-la!

Fortunatissimo per verità, bravo!

Tralala-lalala-lalala-la!

Fortunatissimo per verità! (x2)

Tralalala, etc.!

Pronto a far tutto, la notte e il giorno

Sempre d’intorno in giro sta.

Miglior cuccagna per un barbiere,

Vita più nobile, no, non si da.

Tralalala, etc.!

Rasori e pettini, lancette e forbici,

Al mio comando, tutto qui sta.

Rasori e pettini, lancette e forbici,

Al mio comando, tutto qui sta.

V’è la risorsa, poi, del mestiere

Colla donnetta… col cavaliere…

Colla donnetta… tralalalera

col cavaliere… tralalalalalalalala

La-la-la!

Ah, che bel vivere, che bel piacere

Che bel piacere, per un barbiere di qualità, di qualità

Tutti mi chiedono, tutti mi vogliono,

Donne, ragazzi, vecchi, fanciulle:

Qua la parrucca… Presto la barba…

Qua la sanguigna… Presto il biglietto…

Qua la parrucca, presto la barba,

Presto il biglietto… ehi!

Figaro! Figaro! Figaro!, etc.

Ahimè, che furia! Ahimè, che folla!

Uno alla volta, per carità! per carità! per carità!

Uno alla volta, uno alla volta, uno alla volta, per carità!

Figaro! Son qua.

Ehi, Figaro! Son qua.

Figaro qua, Figaro là (x2)

Figaro su, Figaro giù (x2)

Pronto prontissimo son come il fulmine:

Sono il factotum della città

Della città (x3)

Ah, bravo Figaro! Bravo, bravissimo (x2)

Fortunatissimo, fortunatissimo, fortunatissimo in verità.

Tralalala, etc.!

A te fortuna, a te fortuna, a te fortuna non mancherà.

Sono il factotum della città (x2)

Della città (x3)

_______________________________

153° Unità d’Italia, 13 dicembre 2014, Beretta Roberto Claudio

_______________________________________________

  :roll:   SABATO ALL’OPERA

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>