Non mi sento solo

Cinquantamila studenti da tutta Italia oggi a Palermo per ricordare Falcone e Borsellino, migliaia di persone domenica al corteo antimafia organizzato dai sindaci del parco dei Nebrodi. Il suo presidente, Giuseppe Antoci, che aveva già ricevuto minacce ed atti intimidatori, sfuggito per un soffio alla morte nell’attentato mafioso pochi giorni fa, non cessa di  stupirci per il coraggio, la naturalezza, la serenità con cui si oppone alla criminalità. “La Sicilia non ha bisogni di eroi, ma di tanta gente perbene … I cittadini devono fare ogni giorno il proprio dovere … Non mi sento solo”. Cresce la coscienza civile contro l’illegalità, la mafia arretra. E’ la più bella rivincita che Giovanni Falcone e Paolo Borsellino potevano sperare dopo la morte.

_____________________________

155° Unità d’Italia, 23 maggio 2016, Beretta Roberto Claudio

__________________________________________________

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>