La calunnia è un venticello

(Gioachino Rossini, Il barbiere di Siviglia, atto I)

Attività diffusa ed amata da certa classe politica e più in generale da una buona fetta di connazionali che non riuscendo a farsi largo in società per merito e capacità, trovano più facile e conveniente togliere di mezzo gli antagonisti o dar la colpa a colleghi e vicini della propria inettitudine offendendone la reputazione con dicerie, ipocrite invenzioni e false accuse. Nelle mani di Rossini “la calunnia” diventa una esilarante caricatura di questo vizio, ritmata in un crescendo orchestrale che ne accompagna l’evoluzione prorompente da “auretta assai gentile” a “colpo di cannone, terremoto, temporale”.

la calunnia è un venticello

(Il barbiere di Siviglia, atto I, scena XII, Basilio (Riccardo Zanellato), Bartolo (Alfonso Antoniozzi), Orchestra e Coro del Teatro Regio di Parma, direttore Maurizio Barbacini, Teatro Regio di Parma, gennaio 2005)

La calunnia e’ un venticello,
un’auretta assai gentile
che insensibile, sottile,
leggermente, dolcemente
incomincia a sussurrar.
Piano piano, terra terra,
sottovoce, sibilando,
va scorrendo, va ronzando;
nelle orecchie della gente
s’introduce destramente
e le teste ed i cervelli
fa stordire e fa gonfiar.
Dalla bocca fuori uscendo
lo schiamazzo va crescendo
prende forza a poco a poco,
vola gia’ di loco in loco;
sembra il tuono, la tempesta
che nel sen della foresta
va fischiando, brontolando
e ti fa d’orror gelar.
Alla fin trabocca e scoppia,
si propaga, si raddoppia
e produce un’esplosione
come un colpo di cannone,
un tremuoto, un temporale,
un tumulto generale,
che fa l’aria rimbombar.
E il meschino calunniato,
avvilito, calpestato,
sotto il pubblico flagello

per gran sorte ha crepar.

_______________________

153° Unità d’Italia, 13 dicembre 2014, Beretta Roberto Claudio

______________________________________________________

  :roll:  SABATO ALL’OPERA

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>