Enrico Fermi


Enrico_FermiEnrico Fermi nasce il 29 settembre 1901 a Roma, entra a 17 anni alla scuola normale di Pisa, primo classificato al concorso per l’ ammissione, si laurea in fisica a 21 anni. Dopo un periodo trascorso nelle scuole di fisica quantistica in Germania, inizia la carriera universitaria a Firenze e poi ottiene a Roma la prima cattedra di fisica teorica in Italia. Nella capitale, attorno a lui cresce il gruppo di studio ribattezzato in seguito “i ragazzi di Via Panisperna” (dal nome della sede dell’istituto), di cui facevano parte Segrè, Amaldi, Majorana, Pontecorvo. Attraverso il bombardamento degli elementi chimici con neutroni lenti, il gruppo mostrò che si potevano ottenere nuovi atomi radioattivi. Per la scoperta della radioattività artificiale e delle reazioni nucleari con neutroni lenti, nel 1938, all’ età di trentasette anni, Fermi ottenne il premio Nobel per la fisica. Isolato ed ostacolato negli ambienti scientifici dopo la morte di Marconi, egli maturò la decisione di continuare le sue ricerche in america: alla decisione contribuì il clima antisemita e l’ emanazione delle leggi razziali fasciste (la moglie Laura era ebrea).

 

Negli Stati Uniti, alla Columbia University, Fermi inizia gli esperimenti sulla fissione nucleare, costruisce il primo reattore nucleare a fissione, riuscendo per primo a produrre energia dall’ atomo attraverso una reazione a catena controllata. La prima pila nucleare entra in funzione a Chicago il 2 dicembre del 1942. In seguito fu uno dei direttori tecnici del Progetto Manhattan che portò alla realizzazione della bomba atomica nei laboratori di Los Alamos.

Enrico fermi muore nel novembre del 1954.

 Assieme a Guglielmo Marconi, Fermi fu il fisico italiano più noto nel mondo del ventesimo secolo, e con lui premio Nobel; egli dette alla fisica un contributo importante in sede teorica e sperimentale, soprattutto con la scoperta della radioattività artificiale e della fissione nucleare, fenomeno che è alla base del funzionamento delle attuali centrali nucleari.

____________________

Modena, 9 giugno 2011

Beretta Roberto

__________________

 :roll:  strade italiane

I ragazzi_di_via_Panisperna

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>