In morte del fratello Giovanni

(Ugo Foscolo, Poesie di Ugo Foscolo, 1803) Giovanni Dionigi, terzogenito di Andrea Foscolo e Diamantina Spathis, fratello minore di Niccolò (Ugo), ufficiale dell’esercito della Repubblica Cisalpina, si tolse la vita a Venezia nel dicembre 1801, all’età di vent’anni, forse per il disonore di aver sottratto alla cassa del reggimento la somma necessaria a pagare i suoi debiti di gioco. “In morte del fratello Giovanni” fu pubblicato nelle “Poesie di Ugo Foscolo”, nell’aprile 1803 a Milano dall’editore Destefanis. A differenza di “A Zacinto”, dove la contemplazione delle bellezze del luogo natio e della sua storia evocano serenità e pacata rassegnazione, in questo sonetto ritroviamo l’impeto ed il furore del Foscolo dell’Ortis, disperato, esule fuggitivo, ma combattente indomabile contro il fato avverso che sconvolge la vita sua e dei suoi familiari. Solidarizza e si accomuna al fratello Giovanni, denuncia e si angoscia al vedere la triste vecchiaia che è toccata alla madre ed il suo delirio. Si ribella concludendo infine con un orgoglioso appello alle genti straniere, che concedano almeno di restituire il suo corpo alla madre ed alla patria. Solo nella morte può trovarsi la quiete. Solo il sepolcro può ricongiungere e far rivivere gli affetti familiari. (r.b.)

IN MORTE DEL FRATELLO GIOVANNI

Un dì, s’io non andrò sempre fuggendo
di gente in gente, me vedrai seduto
su la tua pietra, o fratel mio, gemendo
il fior de’ tuoi gentil anni caduto.

La Madre or sol suo dì tardo traendo
parla di me col tuo cenere muto,
ma io deluse a voi le palme tendo
e sol da lunge i miei tetti saluto.

Sento gli avversi numi, e le secrete
cure che al viver tuo furon tempesta,
e prego anch’io nel tuo porto quiete.

Questo di tanta speme oggi mi resta!
Straniere genti, almen le ossa rendete
allora al petto della madre mesta.

__________________

 Ugo ┬á Foscolo

_______________________

< Se questo è un uomo (Levi) <  > Alla sera (foscolo) >

 :roll:  poesie

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>