Contento di tornare a casa

Il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano lascia oggi il Quirinale. Due anni fa egli aveva eccezionalmente accettato la sua rielezione, invocato da una larghissima maggioranza in panne e pellegrinaggio, in una fase di gravissima difficoltà ed emergenza politica, esclusivamente per spirito di servizio verso le istituzioni, consapevole che le sue forze sarebbero state sottoposte a seria prova. Egli ha accettato di rinunciare al riposo che l’età avanzata imponeva, al fine di superare lo stallo in cui era precipitato il Parlamento, incapace di eleggere il suo successore.

Nei nove lunghissimi anni di presidenza Napolitano ha agito sempre con passione, rigore, umiltà, imparzialità. E’ stato il presidente del dialogo, delle riforme istituzionali, dell’Unità d’Italia, del 150°, della fiducia incrollabile nelle risorse umane e culturali del nostro paese. 😛 Accusato talvolta di aver invaso i territori della politica, in verità egli ha sempre agito nei limiti delle prerogative e con gli strumenti che la costituzione attribuisce al presidente della repubblica, spronando le forze politiche esauste ad un maggior decisionismo, richiamandole ad un’etica pubblica e ad una maggiore attenzione ai compiti che i cittadini affidano ai loro rappresentanti, in un frangente storico estremamente difficile per la nazione e per i rapporti fra cittadini e politici.

Ci sentiamo orfani questa sera, come quando un padre lascia i suoi figli. Un p├▓ smarriti e preoccupati. Giorgio Napolitano è stato un presidente amato e popolare. Eccezionale in tempi di eccezionale difficoltà. Simbolo di unità degli italiani e di identità della nazione. Guida dei nostri passi. Egli ha ispirato molte delle riflessioni che umilmente sono apparse con il passare del tempo su questa pagina.

Grazie, Signor Presidente,

┬áe soprattutto … buone passeggiate

_____________________________

153° Unità d’Italia, Beretta Roberto Claudio

____________________________________

politica

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>