Emorragia subaracnoidea

EMORRAGIA SUBARACNOIDEA. Le manifestazioni di solidarietà da parte dei maggiori leader politici e dei media nei confronti dell’onorevole Bersani, colpito nei giorni scorsi da un’emorragia cerebrale, sono state per lo più sincere, sicuramente confortanti, foriere di una nuova e sconosciuta speranza. Notevole in particolare il commento e l’augurio de “il Giornale”, che giunge fino al punto di incoraggiare l’avversario politico, sia pure per un solo giorno, con il proprio storico slogan, riservato finora solo al suo leader massimo. Sorge immediatamente la domanda se bisogna proprio aspettare che un uomo sia in pericolo di vita per accettarlo per quello che è e rappresenta. E subito dopo un’altra ancora: questa solidarietà sincera è possibile anche per esponenti politici notoriamente meno simpatici dell’onorevole Bersani ? 😉 Ebbene, occorre sperare ed operare perché così avvenga. E non solo nel momento doloroso di una grave malattia o condizione minacciosa per la vita. Ma sempre, e per tutti. Bisogna abolire dal lessico e superare nei fatti termini divisivi e più confacenti a un clima di guerra fredda quali ÔÇÿavversario politico’, oppure ÔÇÿlotta politica’. La dialettica politica deve essere fatta da persone che collaborano e lavorano con spirito di sacrificio e rinuncia, con punti di vista diversi e idee differenti, ma insieme, e nel rispetto reciproco, alla ricerca di soluzioni e realizzazione di progetti che migliorano la qualità di vita di tutti i cittadini, che temporaneamente essi rappresentano, e per la crescita morale e materiale della nazione.

_______________________________

152 Unità d’Italia, 10 gennaio 2014, Beretta Roberto Claudio

______________________________________________

attualità

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>